venerdì 24 agosto 2007

oggi...

Oggi ho sbagliato tutto, un'altra volta... un altro passo ad alimentare il demone dell'idiozia. Quando il mondo sembra diventare più scuro, quando anche a chi si vuole davvero bene non si è capaci di regalare un sorriso...
verrebbe da chiedersi perché... perché di questo insuccesso, perché condannare le emozioni a rimanere nascoste, chiuse in un freddo baratro di un corpo inespressivo. Legato in parole che non sbocciano all'esterno, ma che rimangono fredde trattenendo il loro segreto con malvagia perversione. Quando si sente il proprio animo stravolto, agitato e nervoso. E si ha paura di metterlo in mostra, come un mostro in gabbia che se liberato potrebbe portare solo altro dolore. Ma tutto questo non fa che alimentare altre lacrime, altre delusioni...
Quando ci si rende conto di aver intrapreso una strada e di starla percorrendo sospinti a caso senza prendere il passo e senza decidere la propria direzione. Quando non si è più in grado di distinguere tra ciò che vale e ciò che è bello e ciò che, invece, non ha alcun peso e valore. Ribaltando continuamente il concetto, rendendo importante ciò che non ha alcun peso, e sminuendo ciò che invece potrebbe rendere questo procedere una "vita".

Mi sento talmente uno schifo da arrivare ad odiarmi, e talmente uno schifo da non essere nemmeno in grado di cambiare lo schifo che sono... come essere immerso in un buio senza fine che non mi da tregua, perché nasce da dentro di me...

Sono un idiota a non cogliere l'aiuto di chi vorrebbe darmelo, sono un idiota a permettermi di trattare chi è davvero importante come se non lo fosse. Come se qualcuno mi dovesse qualcosa... ma da quando... senza nemmeno la consapevolezza di rendersi conto di non dare nemmeno la metà di quanto si è avuto.
Possibile che non sappia più lottare per quanto mi è più caro?!
Ma cosa è rimasto di me... che cosa?
A volte davvero, giungo al punto di odiarmi così tanto da desiderare di scomparire per sempre, pur di non creare altri danni...

Amore mio, se per colpa mia devi piangere davvero meglio che mi seppellisca e scompaia per sempre, non lo posso sopportare... mi odio nel profondo, sono un essere che davvero non si può che odiare...
Mi dispiace... perché tu credi in me? Perché tu mi vuoi tanto bene? e io... io sono una persona così sbagliata?! Perché sono fatto così male, fino a questo punto, fino a non capire nemmeno cosa sto facendo...

Il meglio che riesco a fare oggi.. è scrivere cazzate...

2 commenti:

Danny ha detto...

Paolo non buttarti giù così
dai sei una bella persona e lo dico per davvero...

è un periodo del cazzo ma vedrai che passerà presto.. se per qualche giorno sei via con la testa può starci, non puoi fartene una colpa.
io ( e suppongo anche la tua ragazza)
ti conosciamo abbastanza bene da dire che è una cosa momentanea, vedrai che tra poco passerà

stammi up

Anonimo ha detto...

Non voglio più sentirti dire queste cose. Ne' ora, ne' mai.
MAI più.

Io ti adoro per quello che sei, per quello che fai per me, per ogni minima cosa...

E se si litiga, l'importante è restare insieme per riuscire a rimediare al guaio combinato.

Ti voglio bene *____*
Non serve aggiungere altro.